CriminalMente…criminale presenta: la classificazione dei serial killer dell’FBI

È appena uscita l’ultima puntata di CriminalMente…criminale, ed è dedicata ai serial killer e alla classificazione che l’FBI ne fornisce.

 

“Qualcuno che ha ucciso in almeno tre occasioni, con quello che possiamo chiamare un periodo di pausa in mezzo a ognuna” Ressler (1970).

 

Ressler è stato il primo a coniare il termine serial killer e, dopo aver citato la sua definizione, è stata fornita una piccola digressione sulla sua biografia.

 

Dopodiché si è passati a riportare e analizzare un’altra definizione, questa volta fornita dall’FBI nel Crime Classification Manual pubblicato nel 1992: “l’omicida seriale è colui il quale commette tre o più omicidi, in tre o più località distinte, intervallate da un periodo di raffreddamento emozionale”.

 

Questa definizione è caratterizzata da tre elementi fondamentali: ci devono essere almeno tre omicidi, devono essere compiuti in località diverse, che anche in questo caso sono almeno tre, e infine ci deve essere un periodo di raffreddamento emozionale tra un omicidio e l’altro. Quest’ultima condizione è basilare in quanto permette di distinguere un serial killer, un mass murderer e uno spree killer. Tutte categorie che sono state analizzate nel corso della puntata con relativi esempi. Sono stati menzionati rispettivamente: Ted Bundy, Friedrich Leibacher e Martin Bryant.

 

Poi è stata analizzata la triade di MacDonald, come teoria che permette di capire se in futuro un soggetto possa diventare un serial killer. Tale teoria considera tre comportamenti la cui presenza è un fattore indicativo per una futura carriera criminale, questi tre elementi sono: la piromania, l’enuresi notturna e la crudeltà verso gli animali.

 

La prima parte della puntata è terminata con la classificazione dei serial killer. Bisogna innanzitutto stabilire se ci si vuole basare sui motivi che spingono a uccidere o sul modus operandi.

Nel primo caso si può parlare di quattro grandi categorie:

  • Missionario;
  • Edonista;
  • Visionario;
  • Dominatore.

 

Nel secondo caso, invece, si parla di serial killer organizzati e disorganizzati.

 

Per quanto riguarda le canzoni, questa settimana sono state scelte: Modern Garage Rock dei Seastock, Louder dei Kinematic e Enough dei Moon I Mean.

 

Fatti della settimana 

Si è parlato dello scippo che è costato la vita alla studentessa cinese Zhang Yao, sbalzata da un treno mentre inseguiva i ladri. È ancora caccia a uno dei tre presunti responsabili mentre gli altri due, un ventenne e un sedicenne, restano accusati di furto con strappo. Secondo la ricostruzione la ragazza è uscita dall’ufficio immigrazione dove aveva ritirato il permesso di soggiorno e dopo essere stata scippata ha rincorso i ladri finendo sui binari dove è stata sbalzata dal treno in transito.

 

Infine è stata fissata al 21 dicembre l’udienza al riesame dove si discuterà del ricorso presentato da Cazzaniga, il medico al centro della vicenda delle morti in corsia. L’udienza riguarderà l’ordinanza che lo ha portato in carcere con l’accusa di cinque omicidi di cui uno in concorso con Laura Taroni, amante del medico e infermiera dell’ospedale. Cazzaniga continua ad affermare di aver somministrato farmaci solo per alleviare le sofferenze dei pazienti.

 

Link alla puntata:

CriminalMente…criminale S02 P10

Che ne pensi di questo articolo?

Potrebbero anche interessarti:

Criminalmente

Da un’idea di Roberto Molino e Francesca Guidi nasce CriminalMente, il podcast italiano che parla di Criminologia Clinica e Psicologia Forense. Con sede a Torino, CriminalMente si pone l’obiettivo di informare gli appassionati di criminologia e psicologia attraverso la teoria criminologica e forense e i racconti dei più famosi killer, ladri, delinquenti e criminali italiani e mondiali.