Criminalmente…criminale presenta: la consulenza tecnica

La settima puntata di CriminalMente…criminale è incentrata, come era stato detto domenica scorsa, sulla consulenza tecnica.

Durante tutto il podcast si è cercato di fornire un quadro generale su chi è e cosa fa la figura del consulente all’interno dei tribunali, offrendo in particolar modo degli spunti e delle informazioni per coloro che vogliono intraprendere questa professione.

Compito del consulente, in questo caso il consulente tecnico d’ufficio, è quello di rispondere ai quesiti che pone il giudice e questo compito deve essere fatto in maniera chiara e pertinente, utilizzando un linguaggio comprensibile dal giudice e dalle parti in causa.

Si passa poi a stabilire che le consulenze tecniche hanno un valore profondamente diverso in ambito civile e in ambito penale e oltre a esserci i CTU, le parti in causa hanno il diritto di nominare a loro volta un consulente tecnico di parte, un CTP, secondo quanto stabilito dal codice di procedura civile.

Il consulente deve sempre stare attento durante i colloqui e la somministrazione dei test a eventuali atteggiamenti di enfatizzazione o simulazione dei sintomi, atteggiamenti di chiusura, o ancora tentativi manipolatori e atteggiamenti seduttivi che vengono messi in atto dai soggetti per riuscire ad ottenere una valutazione favorevole. Per questo il suo ruolo comporta una grande responsabilità.

Bisogna anche sottolineare che l’accertamento peritale è profondamente differente rispetto a un setting clinico, la figura del terapeuta e quella del consulente non possono coesistere in alcun modo. Per esempio una volta consegnata la relazione scritta cessa ogni tipo di comunicazione formale con il giudice o il magistrato e con il periziando stesso che non riceve dal consulente alcuna forma di feedback rispetto alla valutazione peritale.

Come si diventa consulente tecnico? La parte finale del podcast è stata dedicata, come già accennato, a cosa si deve fare e quali sono gli iter da seguire per potersi iscrivere all’albo dei consulenti.

Per qualsiasi dubbio o richiesta di informazioni siete ovviamente liberi di fare tutte le domande che volete agli speaker che cercheranno di rispondere nel modo più esaustivo possibile.

Questa settimana abbiamo deciso di esplorare alcuni pezzi BritPop della scena indipendente: I am your dream dei Cone Stone, These nights dei Modern Pitch, e Sense in working di Thomas Allan.

 

Fatti della settimana

Si inizia con l’attentato alla stazione dei carabinieri di Bologna avvenuto questa notte intorno alle 3. Due taniche di benzina con relativa miccia sono state posizionate all’ingresso della stazione di via San Savino. L’ordigno ha provocato seri danni, ma fortunatamente non ci sono feriti tra i militari che erano all’interno della caserma. Le modalità farebbero pensare a una matrice anarchica, ma gli accertamenti sono ancora in corso. Gli investigatori proveranno a recuperare le immagini del servizio di sorveglianza ma le telecamere potrebbero essere state danneggiate dall’esplosione. Al momento nessuna pista è esclusa.

Viene ricordato anche che il 25 novembre era la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Nonostante il 2016 sia un anno in cui i femminicidi sono in calo rispetto agli altri anni, sono comunque 25 le donne uccise negli ultimi 5 mesi. L’ultima vittima si chiamava Elisabeth ed è stata uccisa per strangolamento dal partner che era già stato denunciato per stalking. In tutta Italia ci sono state numerose manifestazioni per ricordare alla popolazione quanto ancora bisogna fare per tutelare e proteggere le donne da uomini violenti e anche il Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Firenze ha subito un notevole incremento di richieste d’aiuto da parte di uomini violenti.

Link alla puntata:

Che ne pensi di questo articolo?

Potrebbero anche interessarti:

Criminalmente

Da un’idea di Roberto Molino e Francesca Guidi nasce CriminalMente, il podcast italiano che parla di Criminologia Clinica e Psicologia Forense. Con sede a Torino, CriminalMente si pone l’obiettivo di informare gli appassionati di criminologia e psicologia attraverso la teoria criminologica e forense e i racconti dei più famosi killer, ladri, delinquenti e criminali italiani e mondiali.