Report Criminalmente…criminale – S02 P01

Nella prima puntata di CriminalMente…criminale è stato fornito un excursus sulla nascita e sull’evoluzione della criminologia, fondamentale affinché si possa comprendere adeguatamente tutta la disciplina.
La criminologia è riuscita a entrare tra le discipline scientifiche solo nel 1800, quando ha iniziato a studiare in modo empirico e sistematico i fenomeni delittuosi, in particolare il reato vero e proprio, il reo e la reazione sociale che scatena il crimine.
Si sono susseguite diverse correnti di pensiero e ci sono stati molti studiosi che hanno portato a delineare quella che è la moderna criminologia. In particolare sono la Scuola Classica e la Scuola Positiva che hanno influenzato in qualche modo l’attuale concezione penale. Infatti, contrapponendosi, hanno dato origine al sistema del doppio binario, attualmente ancora in uso. È necessario fare un breve chiarimento per chi non fosse a conoscenza di questo concetto: sostanzialmente è un modello che combina la pena, così come intesa dalla Scuola Classica, con le misure di sicurezza della Scuola Positiva; in particolare si utilizza solo la prima sui soggetti dichiarati imputabili e non pericolosi socialmente, solo la seconda per i soggetti non imputabili ma socialmente pericolosi ed entrambe quando il reo viene considerato capace di intendere e di volere e socialmente pericoloso.
In questa sede, tra i tanti autori che hanno fornito un contributo essenziale alla nascita e allo sviluppo della criminologia, ci si è concentrati su Cesare Lombroso.
Cesare Lombroso nacque nel 1835 a Verona, è ritenuto il fondatore dell’antropologia criminale ed è a questa disciplina che il suo nome è legato. Bisogna però anche ricordare che fu proprio lui a utilizzare per primo il metodo scientifico allo studio della psichiatria e della criminologia, ed è stato inserito nel podcast proprio per questo motivo. Con la sua percezione positivistica del reato Lombroso considerava il delitto non come un comportamento voluto dal soggetto, ma come causato dalla natura “malata” dello stesso, per cui sono proprio le caratteristiche congenite di una persona che la portano a compiere reati.
La prima puntata è servita quindi per fornire agli ascoltatori una visione generale di come è nata la criminologia.
La seconda stagione di CriminalMente è segnata anche da un nuovo inizio nella scelta della musica da abbinare alle puntate. Non più canzoni che richiamano l’argomento, ma racconti dei generi musicali, per permettere agli ascoltatori di fare una pausa dai racconti degli speaker.
Le canzoni scelte per CriminalMente…criminale ripercorrono la storia del BritPop, attraversando tutto il decennio degli anni ’90, dai gloriosi esordi fino al declino degli anni 2000 con la triste fine dei maggiori rappresentanti del genere, gli Oasis, il cui epilogo risale al 2009.
In questa puntata, gli esordi in musica di tre pionieri del genere: gli Elastica, i The Stone Roses, e i Blur, celeberrimo gruppo noto per la “battaglia del BritPop” con la band dei fratelli Gallagher.
Fatti della settimana
Questa settimana il fatto di maggior interesse riguarda l’omicidio con decapitazione di Albano Cracco, trovato morto nei boschi di Lumarzo, in provincia di Genova. Tra i sospetti c’è il nipote della vittima, ma le indagini sono ancora in corso, si saprà di più nei prossimi giorni.
Agenda settimanale
Per chi si trova a Torino, non può perdersi l’appuntamento organizzato dal Torino Crime Festival: “La giusta informazione tra DNA e profili criminali”. Ci sarà come ospite il professor Alessandro Meluzzi. L’evento si svolgerà al circolo dei lettori in data 18 ottobre alle ore 21.00.
L’altro appuntamento da non perdere è la presentazione del libro “La musicista – Pentagramma mortale” scritto da Andrea Bloch, pseudonimo di un collettivo di scrittori. La presentazione sarà il 21 ottobre alle 21:00 presso la casa Marchini Ramello, via Edoardo Bertone 17, San Maurizio Canavese. Una delle autrici, Loredana Inserra parlerà di come è nata l’idea di scrivere a più mani, e di come quest’idea sia stata premiata al festival del Garda nel 2015.
Allegati:
“La giusta informazione tra DNA e profili criminali”
“La musicista – Pentagramma mortale”

Link alla puntata

 

Che ne pensi di questo articolo?

Potrebbero anche interessarti:

Criminalmente

Da un’idea di Roberto Molino e Francesca Guidi nasce CriminalMente, il podcast italiano che parla di Criminologia Clinica e Psicologia Forense. Con sede a Torino, CriminalMente si pone l’obiettivo di informare gli appassionati di criminologia e psicologia attraverso la teoria criminologica e forense e i racconti dei più famosi killer, ladri, delinquenti e criminali italiani e mondiali.