Report Criminalmente…criminale – S02 P05

Ecco la nuova puntata di CriminalMente…criminale, il podcast italiano che tratta argomenti inerenti alla criminologia e alla psicologia forense. Questa prima parte di stagione è incentrata su temi inerenti la criminologia clinica, in particolare questa puntata si focalizza sulle carriere criminali.

In studio oltre a Francesca e Roberto c’è stata la prima ospite del podcast: Elena Rossi, già autrice per Psychondesk.

Elena Rossi è una studentessa del corso di laurea in Psicologia Criminologica e Forense, interessata al tema delle carriere criminali e soprattutto al sistema carcerario, proprio questi due sono stati gli argomenti trattati nel corso della puntata.

Il podcast è iniziato con una breve introduzione che è servita per conoscere meglio l’ospite, ha parlato un po’ di sé stessa, dei suoi interessi e progetti dopodiché si sono susseguite diverse domande sui temi della settimana.

Le è stato chiesto quali sono le implicazioni maggiori quando si analizza la carriera criminale, cioè qual è l’interesse principale del criminologo quando analizza la carriera criminale di un individuo, dalla sua rispostaè venuto fuori che ci sono più aspetti che il criminologo deve considerare e in particolare è importante la loro interazione. Si è passati quindi ad analizzare più nel dettaglio due di questi elementi, ovvero l’onset e la desistenza.

L’onset riguarda l’esordio antisociale, cioè quando e perché un individuo mette in atto condotte criminali. La desistenza invece è l’interruzione dalla messa in atto di condotte antisociali, si tratta di un non evento, l’assenza di continuità antisociale.

La prima parte della puntata è terminata con una domanda relativa al carcere, e in particolarele è stato chiesto che idea si è fatta dell’ambiente penitenziario e cosa ne pensa del sistema carcerario.

Le canzoni di questa settimana sono tre grandi successi del Britpop relativi all’anno 1997: Bitter Sweet Symphony dei The Verve, HundredMile High City degli Ocean Colour Scene, e Karma Police dei fantastici Radiohead. Quest’ultima è tratta dal rivoluzionario Ok Computer, album che ha spaccato il mondo del Britpop in diverse direzioni e che, forse, ha dato il via al declino di questo genere e ha orientato gli artisti verso nuovi lidi.

 

Fatti della settimana

Un uomo di 69 anni ha ucciso brutalmente la moglie di 66 alla periferia di Sassari. Dopo averla cosparsa di benzina l’uomo le ha dato fuoco. Alla base del gesto la richiesta di separazione da parte della moglie alla quale l’uomo ha reagito in maniera violentissima. Subito dopo il gesto l’assassino ha contattato una figlia e la polizia che lo ha arrestato.

Qualche giorno fa si è svolta la prima udienza sul caso di Fortuna Loffredo la bambina morta dopo essere caduta da un palazzo nel Parco Verde di Caivano. Presenti in aula i due imputati accusati di omicidio e abusi sessuali nei confronti della bimba e delle loro tre figlie. I genitori della piccola Fortuna non sono tuttavia convinti del lavoro degli inquirenti e il padre avrebbe dichiarato che l’assassino è ancora a piede libero.

E non finisce qui la storia di abusi al Parco Verde di Caivano. Nei giorni scorsi una donna ha denunciato violenze nei confronti della figlia da parte del nonno paterno e dello zio. Al momento non ci sono ancora indagati ma la procura di Napoli Nord sta svolgendo tutti gli accertamenti del caso.

 

Agenda settimanale

Al circolo dei lettori di via Bogino 9 lunedì 14 novembre alle ore 21:00 si terrà l’incontro con Luciano Garofano dal titolo “La tecnica investigativa e la scena del crimine” per la serie di incontri d’avvicinamento al Torino Crime Festival. A moderare l’incontro il giornalista Beppe Gandolfo inviato del TG5. Il generale Garofano è stato comandante del RIS di Parma ed è uno dei massimi esperti italiani di scena del crimine.

Allegati:

Link alla puntata

Che ne pensi di questo articolo?

Potrebbero anche interessarti:

Criminalmente

Da un’idea di Roberto Molino e Francesca Guidi nasce CriminalMente, il podcast italiano che parla di Criminologia Clinica e Psicologia Forense. Con sede a Torino, CriminalMente si pone l’obiettivo di informare gli appassionati di criminologia e psicologia attraverso la teoria criminologica e forense e i racconti dei più famosi killer, ladri, delinquenti e criminali italiani e mondiali.