Ricordi speciali: le flashbulb memories

Ecco come eventi ad alto impatto emotivo si mantengono vivi e coerenti nel tempo

 

11 Settembre 2001. Un gruppo di terroristi aderenti ad al-Qāʿida realizza una serie di attacchi terroristici negli USA. Tutti i canali televisivi interrompono i programmi per mandare in onda dei TG speciali. Io lo ricordo: come ogni pomeriggio, alle 15.00 stavo guardando un programma per bambini su Rai 3, seduta su una poltroncina bianca e marrone, e raggiunsi il resto della mia famiglia nell’altra stanza. E voi cosa stavate facendo?

 

Molto probabilmente, ricorderete come eravate vestiti, chi vi ha riportato la notizia, dove eravate, i sentimenti che avete provato in quel momento. Elementi tipici di ricordi speciali: Le Flashbulb Memories (FBMs).

 

Le flashbulb memories sono definite come ricordi in relazione a un evento pubblico significativo. Rappresentano un ricordo vivido e forte che permane nella memoria dell’individuo a lungo e in modo così dettagliato da consentire allo stesso di ricordare le caratteristiche del contesto in cui la notizia è stata appresa. Sono un particolare tipo di ricordi autobiografici e si caratterizzano per alcune peculiarità:

 

  • Vividezza o live quality (Brown e Kulik, 1977);
  • Accuratezza del ricordo, particolarmente dettagliato;
  • Sicurezza e fiducia che gli individui ripongono nei loro ricordi;
  • Coerenza nel tempo dei ricordi, molto probabilmente sostenuta dall’alto grado di fiducia riposta in tali ricordi (Talarico e Rubin, 2003).

 

Brown e Kulik (1977) hanno sottolineato come i ricordi FB non si presentino in forma narrativa, ma in forma di immagine: le flashbulb memories sono, dunque, ricordi lampo di eventi ad alto impatto emotivo e paragonabili a fotografie istantanee.

 

Ricordi speciali cosa sono le flashbulb memories 2

 

Gli autori ne hanno studiato la formazione avviando uno studio circa alcuni eventi ad alto impatto sociale, tra i quali vi era l’assassinio di J.F Kennedy. Così, chiesero a un campione di 80 individui di ricordare le circostanze in cui avevano appreso di alcuni importanti eventi, chiedendo, inoltre, di ricordare quelle in cui avevano, invece, appreso di un evento personale particolarmente significativo.

 

Ricordi speciali cosa sono le flashbulb memories 3

 

A partire dal loro studio e dai racconti emersi, individuarono la presenza sistematica di alcune categorie canoniche che caratterizzano i ricordi FB: luogo, attività in corso di svolgimento, fonte di informazione, sentimenti personali, sentimenti negli altri e conseguenze.

 

Gli autori, inoltre, studiando l’effetto della consequenzialità sul grado di elaborazione delle FBMs attraverso una comparazione tra gruppi, hanno sostenuto che il meccanismo di creazione delle stesse sia attivato da un evento con un alto livello di novità che genera sorpresa nell’individuo, il quale valuterà l’evento in termini di importanza personale.

 

Le conclusioni teoriche che gli autori traggono partono dallo studio e dall’analisi della teoria neurofisiologica  “Now Print”. È, infatti, la registrazione della sorpresa connessa alla ricezione dell’evento da parte del sistema nervoso a rendere possibile la creazione di questi ricordi.

 

Gli step necessari affinché il meccanismo si attivi sono cinque:

  1. riconoscimento reticolare della novità;
  2. differenziazione limbica del significato biologico per quell’individuo in quel momento;
  3. scarica limbica nella formazione reticolare;
  4. un’emissione della formazione reticolare distribuita in entrambi gli emisferi, una scarica concepita per essere un ordine “Now Print!” per la memoria;
  5. tutte le attività e i recenti episodi cerebrali saranno impressi.

 

Ricordi speciali cosa sono le flashbulb memories 4

 

Inoltre, è essenziale sottolineare che alla formazione delle flashbulb memories contribuiscono i fattori emotivi, sia positivi che negativi. Tuttavia, Hirst e Meksin (2008) hanno evidenziato che i ricordi di eventi negativi persistono nel tempo soprattutto se evocano sentimenti ed emozioni positive, così com’è accaduto per la tragedia americana dell’11 Settembre 2001 che, evocando sentimenti di patriottismo ed eroismo, permane tutt’ora vivida nei ricordi dei cittadini.

 

Ecco spiegato come e perché alcuni eventi lasciano un segno indelebile nella nostra memoria!

 

Ricordi speciali cosa sono le flashbulb memories 5

 

Elisabetta Ricciardi

 

Bibliografia:

  • Brown, R. &  Kulik, J. (1977). Flashbulb memories. Cognition, 5, 73-99.
  • Hirst, W., & Meksin, R. (2008). A social-interactional approach to the retention of collective memories of flashbulb events. In O. Luminet, A. Curci, & M. Conway (Eds.). Flashbulb memories: New issues and new perspectives (pp. 207–225). New York, NY: Psychology Press.
  • Talarico, J. M., & Rubin, D. C. (2003). Confidence, not consistency,   characterizes flashbulb memories. Psycological Science, 14, 455-461.

Che ne pensi di questo articolo?

Potrebbero anche interessarti:

Elisabetta Ricciardi

Studentessa in psicologia clinica presso l'università degli studi di Bari, neo-laureata in Scienze e tecniche psicologiche. Interessata al teatro e alle poesie.